Scorte obbligatorie  > Accordo di cooperazione Grandi depositi di idrocarburi

Accordo di cooperazione Grandi depositi di idrocarburi nell'ambito della protezione dell'ambiente

L’accordo di cooperazione Grandi depositi di idrocarburi è una soluzione settoriale tra il settore petrolifero, rappresentato dall’Unione petrolifera (UP) e da CARBURA, nonché dai Cantoni e dai depositi di idrocarburi aderenti. Tramite quest’accordo, i Cantoni delegano i compiti di controllo relativi alla legislazione in materia di protezione dell’ambiente al settore, che vigila sull’attuazione e il rispetto su base autoresponsabile delle disposizioni di legge sulla prevenzione degli incidenti rilevanti, la protezione delle acque, l’inquinamento dell’aria in depositi di idrocarburi. I compiti di potere pubblico restano di competenza delle autorità cantonali.

Gli scopi dell’accordo di cooperazione sono l’attuazione efficiente delle necessarie attività di controllo, una valutazione uniforme, la promozione dell’autoresponsabilità dei gestori dei depositi di idrocarburi e la salvaguardia delle competenze tecniche.

L’accordo di cooperazione Grandi depositi di idrocarburi è stato stipulato nel 2006 su iniziativa del Cantone di San Gallo. Inizialmente hanno aderito i Cantoni Grigioni, Lucerna, Sciaffusa, San Gallo e Zurigo. Nel frattempo, si sono aggiunti i Cantoni Argovia (settore igiene dell’aria), Basilea Campagna, Berna, Ginevra, Svitto e Ticino, talché attualmente l’accordo di cooperazione concerne più dei due terzi della cubatura dei depositi in Svizzera.

Organizzazione

L’accordo di cooperazione è amministrato da un Gruppo direttivo centrale composto da un rappresentante per ciascuno dei Cantoni aderenti, da un rappresentante ciascuno dell’UP e di CARBURA e da due rappresentanti degli impianti di deposito. L’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) e il servizio specializzato incaricato (ECO SWISS) sono membri senza diritto di voto.

L’accompagnamento tecnico è assicurato da tre Commissioni d’esperti con rappresentanti dei Cantoni, del settore e del servizio specializzato.

Il Servizio specializzato rende conto annualmente ai Cantoni in merito allo stato dei depositi di idrocarburi, ai provvedimenti disposti e alle misure realizzate. Le autorità si occupano del controlling dell’accordo ed effettuano a tal fine controlli puntuali.

Svolgimento die controlli

Il controllo di un deposito di idrocarburi da parte del servizio specializzato consta di tre elementi:

  • primo sopralluogo con ispezione dettagliata per il rilevamento dello stato attuale
  • sopralluogo di ripetizione a intervalli di cinque a sette anni
  • questionari annuali di controllo compilati dal gestore sotto responsabilità propria

Dall’analisi delle singole fasi procedurali vengono, se del caso, formulate misure con termini di realizzazione. Ai sensi di un controllo dei risultati il servizio specializzato gestisce anche l’aggiornamento e il monitoraggio dell’esecuzione dei piani delle misure allestiti.